LIBIA, interessi italiani. Petrolio, escalation della crisi: il sito Eni-Noc bombardato, la reazione del governo di Roma

Piazza Mattei non si pronuncia (ed è comprensibile che cerchi strade proprie per limitare il danno) e non lo fa neppure l’esecutivo giallo-verde. Alla festa della Guardia di Finanza Salvini «glissa» l’argomento, mentre Di Maio evita addirittura i giornalisti

 «Stiamo seguendo la situazione in Libia, non fatemi aggiungere di più».

Matteo Salvini, ministro dell’Interno e Vicepresidente del Consiglio dei ministri, dichiarazione resa a Roma nel complesso di Villa Spada, presso il quale è stato celebrato il 245º anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.

 

A161 – LIBIA, INTERESSI ITALIANI: ATTACCHI CONTRO LE INFRASTRUTTURE PETROLIFERE, reazione ufficiale del governo italiano; il basso profilo mantenuto al riguardo dall’esecutivo giallo-verde e dal gruppo industriale di Piazza Mattei: le dichiarazioni rese a insidertrend.it dal ministro dell’Interno e Vicepresidente del Consiglio dei ministri MATTEO SALVINI. Roma, complesso di Villa Spada, 21 giugno 2019, cerimonia di celebrazione del 245º anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Condividi: