Pieve di Cadore (BL), 19 aprile 2024 – In occasione della Giornata nazionale del Made in Italy, promossa e coordinata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, ANFAO ha voluto essere parte attiva di questa celebrazione con due appuntamenti: da un lato aprendo le porte[…]

CINA POPOLARE, visto da Pechino (3). Il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato il cancelliere tedesco Olaf Scholz

Come va interpretato l’attivismo della cancelleria tedesca nei confronti della superpotenza asiatica? La Germania attraversa una grave crisi economica, questo in un contesto mondiale di instabilità incrementale, alimentata da conflitti che si teme possano allargarsi e che incidono sulle dinamiche economiche. Berlino e i suoi colossi industriali, che avevano visto repentinamente mutare in modo radicale lo scenario nel quale si erano cullati per anni, vivendo una fase di poderosa crescita (lo scenario era quello delle energie fossili russe, gas naturale in primis, e dello sbocco commerciale estero cinese), oggi si trovano a fare i conti con dilemmi strategici e profonde incertezze (una tra tutte quella relativa al prossimo inquilino della Casa Bianca, con Trump che promette dazi fin da ora). Orbene, il cancelliere socialdemocratico alla guida di una coalizione eterogenea (semaforo) e a ridosso di pericolose elezioni europee, è giunto a Pechino assieme agli elementi apicali dei maggiori gruppi industriali tedeschi, tutti, chi più e chi meno, dipendenti dal commercio con il colosso asiatico. Come si metterà la situazione? «de-risking» resterà soltanto una elegante parola mutuata dalla anglosfera e imposta dalla realtà oppure la politica estera della Germania riserverà delle sorprese? Di seguito pubblichiamo l’articolo di “Xinhua News” del 16 aprile 2024 - https://english.news.cn/20240416/fbe861e4683b4bd4823cff452f75cd2a/c.html - il cui testo è stato integralmente ripreso dalla newsletter diffusa quest’oggi dall’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese nella Repubblica Italiana