TRASPORTI, aviazione civile. Africa, liberalizzazioni: al via la fase pilota nel continente

A seguito dei minimi progressi registrati dal suo lancio, avvenuto nel gennaio del 2018, il mercato unico africano del trasporto aereo (SAATM) sembra doversi avviare a una fase di liberalizzazioni. Infatti, quindici dei trentacinque Stati firmatari  del precedente accordo hanno recentemente lanciato un cluster al fine di promuoverne l’avvio. Lo riferisce il periodico specializzato “Africa e Affari” – https://www.africaeaffari.it/37879/africa-parte-fase-pilota-per-la-liberalizzazione-dei-trasporti-aerei-nel-continente – che rende inoltre noto come la SAATM Pilot Implementation Project, cioè la storica decisione che vede interessati alcuni dei più importanti mercati del trasporto aereo africani, sia stata annunciata nei giorni scorsi dalla Commissione africana per l’aviazione civile (AFCAC). L’annuncio è un importante impulso alla compagnia aerea congiunta proposta da Kenya Airways e South African Airways, che avrà accesso immediato e illimitato ai mercati chiave del continente poiché entrambi i Paesi parteciperanno alle corse di prova. Kenya, Etiopia, Rwanda, Sudafrica, Capo Verde, Costa d’Avorio, Camerun, Ghana, Marocco, Mozambico, Namibia, Nigeria, Senegal, Togo e Zambia sono i quindici paesi che hanno deciso di lanciare voli SAATM tra i loro territori. Questi Stati dovrebbero consolidare ulteriormente la loro decisione allineando i rispettivi accordi sui servizi aerei al regime SAATM quando si incontreranno nuovamente in occasione dei negoziati sui servizi aerei dell’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO), che quest’anno avrà luogo il prossimo 5 dicembre ad Abuja, in Nigeria. Si stima che i trentacinque Stati membri del SAATM rappresentino oltre l’85% del traffico intra-africano e oltre ottocento milioni dei 1,2 miliardi di abitanti del continente. Obiettivo principale dell’iniziativa è migliorare la connettività e l’integrazione dell’Africa attraverso la liberalizzazione dei servizi di trasporto aereo di linea e non di linea e l’eliminazione di tutte le restrizioni sui diritti di traffico, sulla capacità e sulla frequenza inter-città per tutte le compagnie aeree africane.

https://www.africaeaffari.it/rivista/africa-e-logistica

Condividi: