TERREMOTO, Liguria. Una scossa di magnitudo 4.1 registrata nel Genovese

L’epicentro del sisma è stato localizzato due chilometri a ovest di Bargagli a una profondità di dieci chilometri. Sempre nella giornata di ieri si sono verificate scosse nel Modenese, nelle Marche e in Sicilia. In molti uffici il personale in quel momento al lavoro è stato fatto evacuare dagli edifici e si è riversato in strada. In via precauzionale le Ferrovie dello Stato hanno sospeso il traffico sulla linea Genova-La Spezia, con i convogli che non circolano tra la stazione di Genova Brignole e quella di Santa Margherita Ligure. La scossa è stata avvertita in particolare nell’entroterra del capoluogo ligure e nel Levante, a Davagna e Torriglia, ma anche a Portofino e Sestri Levante. Prima delle 17:50 una scossa anche nel Modenese, sull’Appennino al confine con la Lucchesia, un minuto dopo un’altra evento di intensità tra 2.9 e 3.4 di magnitudo, avvertita anche in Toscana. Nella notte a venire interessata dal fenomeno la Sicilia: Ragalna (Catania), Acquasparta (Trapani) e Paternò. Scosse anche  a Montone (Perugia).

Condividi: