POLITICA, crisi di governo. Oggi Conte al Quirinale rassegnerà le dimissioni: si cerca una soluzione che eviti il ricorso alle urne

Per il parlamentari pentastellati che lo sostengono è inevitabile un «Conte ter» Anche per Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, a Palazzo Chigi dovrà restare l’avvocato del popolo, tuttavia, «per un governo ampio ed europeista». Centrodestra invece diviso: Berlusconi, possibilista riguardo a un nuovo esecutivo che rappresenti lʼunità sostanziale del Paese, si affida alla «saggezza del Capo dello Stato». Di diverso avviso il leader della Lega Matteo Salvini, che ribadisce come vada ridata «la parola al popolo».

L’attuale maggioranza si schiera compatta con il Presidente del Consiglio dimissionario, mentre il centro destra si riunirà per decidere.

Aperta dunque una crisi al buio, mentre l’Italia deve decidere sul Recovery Plan, attuare il piano nazionale vaccinazioni, procedere al più presto al sostegno del sistema economico prostrato dalla crisi generata dalla pandemia.

Condividi: