NUCLEARE, Medio Oriente. Israele potrebbe condividere le proprie tecnologie con EAU e Bahrain sotto il controllo dell’Aiea

Israele potrebbe condividere parte della sua tecnologia e del suo know how in materia con i paesi arabi che hanno aderito agli Accordi di Abramo, cioè Emirati Arabi Uniti e Bahrain. Lo ha affermato il responsabile della Commissione per l’energia atomica dello Stato ebraico, Moshe Edri, nel corso di un discorso pronunciato a Vienna all’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea). Egli ha al riguardo dichiarato: «Siamo fiduciosi che il nuovo spirito nella nostra regione, come dimostrato negli Accordi di Abramo, segnerà un percorso per un dialogo diretto significativo all’interno della nostra regione, anche nelle sedi nucleari».

Condividi: