DIRITTI UMANI, pena di morte Sospesa l’esecuzione capitale di Lisa Montgomery

La decisione assunta da un giudice dello Stato dell’Indiana giunge a otto giorni dall’insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti d‘America Joe Biden, contrario alla pena di morte.

L’iniezione letale da praticare alla donna, colpevole di alcuni reati gavissimi ma squilibrata, era prevista per oggi presso il Federal Correctional Complex di Terre Haute, appunto nell’Indiana, appena otto giorni prima dell’insediamento di Biden, alla Casa Bianca.

Il giudice Patrick Hanlon, della Corte distrettuale degli Stati Uniti (distretto meridionale dell’Indiana), ha deciso di sospendere l’esecuzione, indicando la necessità di un’udienza probatoria per determinare le condizioni mentali della donna.

Condividi: