CORONAVIRUS: Oms, contagio ha preso strada diversa in Africa. Fattore età fa la differenza in continente giovane

Il coronavirus «sembra aver preso una strada diversa in Africa», dove ha impiegato non meno di 14 settimane per contagiare, in tutto il continente di 1,3 miliardi di abitanti, 100.000 persone, uccidendone finora “solo” 3.100, malgrado la fragilità dei servizi sanitari e la quasi nulla diffusione dei test: lo osserva l’Oms, che nota come il numero di casi non sia cresciuto allo stesso tasso esponenziale di altre regioni. E così «l’Africa non ha conosciuto la mortalità che si è vista in altre parti del mondo». Inoltre, rileva l’Oms, ufficialmente in tutto il continente africano sono già 41.437 i guariti dal Covid-19 nello stesso lasso di tempo. Una parte importante, secondo l’agenzia Onu, la giocano fattori demografici, in un continente mediamente molto povero, ma con oltre il 60% della popolazione con meno di 25 anni di età. Per contrasto in Europa, dove la popolazione è più anziana, il 95% dei morti ha più di 60 anni. Altro fattore, la veloce reazione dei governi, che in moti Paesi sono ricorsi rapidamente a misure di lockdown.

Condividi: