BORSA: in calo con Europa, -1,21%, giù banche, sale Eni

Mercato azionario in calo nelle prime battute della seduta, in sintonia con le borse europee sui timori per le aggravate tensioni in Medio Oriente. L’indice Ftse Mib segna -1,21% a 23.415 punti, All Share sul -1,27%. Incide anche il dato cinese dell’indice Pmi servizi, in calo a dicembre. Con il prezzo del greggio in rinnovata crescita sul listino salgono i titoli petroliferi: Saipem +0,4%, Tenaris +0,6%, per Eni un +1,7% dopo che Goldman Sachs ha confermato il giudizio ‘buy’ sul titolo aumentando a 20 euro il target price. In difficoltà le banche, con Banco Bpm -2,7%, Intesa -1,7%, Unicredit -3,1%, Ubi -2,3%; giù’ anche il risparmio gestito. Nuovo calo per Atlantia (-1,9%) dopo che Moody’s ha abbassato il rating in seguito alle modifiche contrattuali decise con il decreto Milleproroghe. Giù inoltre Fca (-2,1%), Prysmian, Stm. Leonardo segna +0,3%.

Condividi: