AMBIENTE, infrastrutture. Logistica e trasporti: Malpensa, il Parco del Ticino boccia l’ampliamento del Cargo City

Il Consiglio di gestione del Parco lombardo del Ticino ha bocciato all’unanimità il progetto Masterplan 2035 di Malpensa. Il parere, in cui è espresso il pronunciamento dell’ente, era stato pubblicato lo scorso dicembre. Nel testo, prodotto su richiesta della Regione Lombardia per permetterle di esprimere una propria valutazione al Ministero della Transizione Ecologica, l’ente Parco ha motivato il suo parere argomentandolo anche sulla base del «grande valore ecologico degli habitat interessati dal progetto».

Si tratta in modo particolare delle aree di Gaggio e Tornavento, ritenute ultimi lembi delle brughiere lombarde che un tempo ricoprivano una porzione estesa di territorio. Secondo il citato Consiglio di gestione, non sono «state adeguatamente approfondite le alternative di localizzazione nel progetto relative all’ampliamento di Cargo City all’interno del sedime aeroportuale, mentre le integrazioni agli atti non avrebbero adeguatamente approfondito alcuni aspetti determinanti».

La bocciatura dell’ente di gestione del Parco del Ticino va ad aggiungersi al parere contrario già espresso al progetto nella sua versione integrata dal Consorzio urbanistico volontario che riunisce i comuni dell’area.

Condividi: