AFRICA, Sudan. L’ex dittatore verrà giudicato dalla Corte penale internazionale dell’Aia

L’ex dittatore sudanese Omar Hassan el-Bashir verrà giudicato dalla Corte penale internazionale per i crimini di guerra dell’Aia, l’annuncio della sua prossima consegna è stato diffuso a margine delle trattative di pace tra il governo provvisorio di Khartoum e le forze ribelli attualmente in corso nella capitale del confinante Sud Sudan.

Il tribunale chiede di giudicare el-Bashir ormai da undici anni. Sul capo del dittatore, che per un lungo periodo flirtò anche con gli jihadisti di Usama Bin Laden, pendono accuse di crimini di guerra, crimini contro l’umanità e genocidio, tutti perpetrati nel Darfur.

Non sono comunque ancora chiari né le modalità né i tempi della consegna di el-Bashir alla Corte internazionale.

Si tratta di un segnale importante lanciato alla comunità internazionale da questo Paese africano che vive una difficile fase di transizione.

Condividi: