AFRICA, energia. Angola: Solenova investirà nel progetto fotovoltaico di Caraculo

Solenova, joint venture tra Eni e Sonangol finalizzata allo sviluppo di progetti di energia rinnovabile, ha raggiunto la decisione finale di investimento (FID) e la firma del contratto di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (EPC) per la prima fase del progetto fotovoltaico di Caraculo, situato nella provincia di Namibe, in Angola.

Il raggiungimento della FID e la firma del contratto EPC confermano lo stato di avanzamento del progetto, in linea con l’avvio previsto nel quarto trimestre del 2022. L’impianto avrà una capacità totale di 50 MW e la sua realizzazione avverrà in fasi, la prima delle quali prevedrà il raggiungimento della capacità di 25 MW.

L’impianto fotovoltaico di Caraculo è destinato a costituire un’importante fonte di energia elettrica generata da fonti rinnovabili, nella provincia del Namibe. Esso consentirà di ridurre il consumo di gasolio per la generazione di elettricità, riducendo di conseguenza le emissioni di gas serra (GHG) e contribuendo al processo di transizione energetica del Paese africano.

Oltre benefici ambientali, il progetto porterà anche un contributo allo sviluppo sostenibile delle comunità nelle aree circostanti, attraverso interventi sociali tra cui l’accesso all’energia, l’accesso all’acqua, la salute e l’istruzione. Secondo Eni, gli impatti positivi del progetto contribuiranno anche alla promozione del raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs), principalmente SDG #7 – Affordable and Clean Energy.

Condividi: