A392 – CULTURA E SPETTACOLI, VENETO: I TAGLI DELLA REGIONE E LA RESISTENZA DEI LAVORATORI. La VI Commissione consiliare della Regione Veneta nel disegni di legge relativi al Bilancio di previsione 2022 ha previsto tagli lineari che, alla voce «cultura», saranno dal 15 al 30 per cento. Del problema, a insidertrend.it ne ha parlato FRANCO OSS NOSER, presidente dell’Associazione genrale italiana dello spettacolo (AGIS).

audio
CategoriaArte
Data

A392 – CULTURA E SPETTACOLI, VENETO: I TAGLI DELLA REGIONE E LA RESISTENZA DEI LAVORATORI. La VI Commissione consiliare della Regione Veneta nel disegni di legge relativi al Bilancio di previsione 2022 ha previsto tagli lineari che, alla voce «cultura», saranno dal 15 al 30 per cento.

L’AGIS Unione Interregionale Triveneta ha scritto al presidente Luca Zaia chiedendogli di intervenire fornendo risposte e certezze anche al fine di consentire alle imprese del settore di programmare.

L’intervento dello Stato non è sufficiente a coprire ciò che verrà a mancare, inoltre esso non raggiunge tutti i soggetti che partecipano al «sistema» regionale. Esiste un tavolo di confronto permanente con la Regione, tuttavia, si teme per le possibili conseguenze per imprese e lavoratori derivanti dalla riduzione dei finanziamenti.

Del problema, a insidertrend.it ne ha parlato FRANCO OSS NOSER, presidente dell’Associazione generale italiana dello spettacolo (AGIS). (11 novembre 2021)