A309 – LIBIA, PROCESSO DI PACE E RIUNIFICAZIONE: IL NUOVO PREMIER OTTIENE LA FIDUCIA. La Camera dei Rappresentanti di Sirte vota a favore di Abdul Hamid Dbeibah, businessman di Misurata dalle entrature a livello internazionale e già in rapporti col clan Gheddafi. I dubbi sul percorso verso la riunificazione del Paese e la ripresa economica, la persistenza degli attori esterni che hanno condizionato il conflitto analizzati da MICHELE MARSIGLIA, presidente di FederPetroli Italia.

audio
CategoriaConflitti
Data

A309 – LIBIA, PROCESSO DI PACE E RIUNIFICAZIONE: IL NUOVO PREMIER OTTIENE LA FIDUCIA. La Camera dei Rappresentanti di Sirte vota a favore di Abdul Hamid Dbeibah, businessman di Misurata dalle entrature a livello internazionale e già in rapporti col clan Gheddafi.

I dubbi sul percorso verso la riunificazione del Paese e la ripresa economica, la persistenza degli attori esterni che hanno condizionato il conflitto analizzati da MICHELE MARSIGLIA, presidente di FederPetroli Italia.

Alla luce degli ultimi avvenimenti sono state affrontate le tematiche relative alla situazione in atto e alle possibili dinamiche future nel Paese nordafricano. La Libia permane un «el dorado» energetico, mentre a distanza di anni potrebbe venire ricostituito un ministero del petrolio.

Intanto, però, i fondi derivanti dai proventi dell’estrazione e della commercializzazione degli idrocarburi restano bloccati dalla NOC su un conto bancario estero.