A271 – SANITÀ, EMERGENZA CORONAVIRUS: «TRIAGE DI GUERRA», I MEDICI POSTI DI FRONTE ALLA SCELTA SE RICOVERARE O MENO UN MALATO. L’operatore sanitario è solo, abbandonato al contagio delle responsabilità nelle trincee dei pronto soccorso e dei reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani

audio
CategoriaPubblica Amministrazione
Data

A271 – SANITÀ, EMERGENZA CORONAVIRUS: «TRIAGE DI GUERRA», I MEDICI POSTI DI FRONTE ALLA SCELTA SE RICOVERARE O MENO UN MALATO. L’operatore sanitario è solo, abbandonato al contagio delle responsabilità nelle trincee dei pronto soccorso e dei reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani.

Infatti, oltre al dramma di una scelta del genere, su di loro incombe anche l’eventuale procedimento giudiziario derivante dalle possibili denunce dei parenti di un malato deceduto, questo nel corso dell’ennesima fase di incremento esponenziale dei contagi nel Paese.

Il quadro generale delle informazioni sull’argomento è incompleto e confuso, dunque, allo scopo di comprenderlo meglio, insidertrend.it ha interpellato due professionisti che hanno padronanza della materia: il dottor NATALE DE FALCO (medico ospedaliero del pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli e sindacalista del CIMO) e il professor ROBERTO DE VITA (docente e avvocato penalista). (25OTT20)