ECONOMIA, Italia. Debito pubblico, lo Stato emette una nuova serie di titoli

Nel dettaglio il collocamento del bond effettuato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze: Global bond in Dollari USA a 5, 10 e 30 anni; Btp Italia: dal 21 ottobre nuova emissione con durata 8 anni: collocamento fino a mercoledì 23, primi due giorni dedicati al retail

Dettagli dell’emissione Global bond in Dollari USA a 5 anni. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i risultati (dettagli) del collocamento del bond formato SEC-Registered Global da 2,5 miliardi di dollari, con cedola annua del 2,375% e scadenza 17 ottobre 2024.

Hanno partecipato all’operazione circa 167 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 6,7 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: asset manager 50%, banche 26%, hedge fund 9%, banche centrali ed altre istituzioni governative 7%, assicurazioni e fondi pensione 4% e altro 4%.

La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA) è stata pari al 68% (di cui investitori istituzionali italiani 17%), quella in America al 30% e quella in Asia al 2%.

Il collocamento è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da Barclays Bank PLC, HSBC Bank plc e J.P. Morgan Securities plc, che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato hanno rivestito il ruolo di co-lead manager dell’operazione.

I proventi derivanti dall’emissione potranno essere impiegati dall’emittente per necessità generali dell’emittente, ivi incluse finalità di gestione del debito.

È prevista la stabilizzazione di prezzo secondo le regole FSA e ICMA. Il mercato di riferimento (disciplinato da MIFID II) è composto da controparti qualificate, professionali e al dettaglio (tutti canali di distribuzione).

L’offerta verrà effettuata solo mediante prospetto conforme ai requisiti della Sezione 10 del Securities Act del 1933, come modificata. Copie del prospetto preliminare relativo all’offerta, se disponibili, possono essere ottenute da Barclays Bank PLC, 5 North Colonnade, Canary Wharf, Londra E14 4BB, Regno Unito, telefono 1-888-603-5847 o via e-mail barclaysprospectus@broadridge.com. Per ottenere gratuitamente una copia del prospetto, visitare il sito Web della SEC, www.sec.gov, e cercare sotto il nome del dichiarante, “Repubblica italiana”.

Un documento d’offerta relativo a questi titoli è stato dichiarato efficace dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, il 7 ottobre 2019. Il presente comunicato stampa non costituisce un’offerta di vendita o la sollecitazione di un’offerta di acquisto di tali titoli, né vi sarà alcuna vendita di tali titoli in alcuna giurisdizione in cui tale offerta, sollecitazione o vendita sarebbero illegali prima della registrazione o della qualificazione ai sensi delle leggi sui titoli di tali stati o giurisdizioni.

Il presente annuncio non costituisce un’offerta di sottoscrizione o una sollecitazione di un’offerta di sottoscrizione di titoli in qualsiasi stato membro all’interno del SEE in cui tale offerta o sollecitazione sia illegale, a meno che non si faccia affidamento sulle eccezioni applicabili del prospetto SEE, per cui nessun prospetto SEE, registrazione o un’azione simile sarebbe richiesta all’interno del SEE.

 

Dettagli dell’emissione Global bond in Dollari USA a 10 anni. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i risultati (dettagli) del collocamento del bond formato SEC-Registered Global da 2 miliardi di dollari, con cedola annua del 2,875% e scadenza 17 ottobre 2029.

Hanno partecipato all’operazione circa 194 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 6,3 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: asset manager 41%, banche 30%, hedge fund 10%, banche centrali ed altre istituzioni governative 7%, assicurazioni e fondi pensione 6% e altro 6%.
La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA) ha raggiunto il 68% (di cui investitori istituzionali Italiani 32%), la quota relativa a residenti in America è stata pari al 29% mentre a quelli in Asia è andato il 3%.

Il collocamento è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da Barclays Bank PLC, HSBC Bank plc e J.P. Morgan Securities plc, che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato hanno rivestito il ruolo di co-lead manager dell’operazione.

I proventi derivanti dall’emissione potranno essere impiegati dall’emittente per necessità generali dell’emittente, ivi incluse finalità di gestione del debito.
È prevista la stabilizzazione di prezzo secondo le regole FSA e ICMA. Il mercato di riferimento (disciplinato da MIFID II) è composto da controparti qualificate, professionali e al dettaglio (tutti canali di distribuzione).

L’offerta verrà effettuata solo mediante prospetto conforme ai requisiti della Sezione 10 del Securities Act del 1933, come modificata. Copie del prospetto preliminare relativo all’offerta, se disponibili, possono essere ottenute da Barclays Bank PLC, 5 North Colonnade, Canary Wharf, Londra E14 4BB, Regno Unito, telefono 1-888-603-5847 o via e-mail barclaysprospectus@broadridge.com. Per ottenere gratuitamente una copia del prospetto, visitare il sito Web della SEC, www.sec.gov, e cercare sotto il nome del dichiarante, “Repubblica italiana”.

Un documento d’offerta relativo a questi titoli è stato dichiarato efficace dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, il 7 ottobre 2019. Il presente comunicato stampa non costituisce un’offerta di vendita o la sollecitazione di un’offerta di acquisto di tali titoli, né vi sarà alcuna vendita di tali titoli in alcuna giurisdizione in cui tale offerta, sollecitazione o vendita sarebbero illegali prima della registrazione o della qualificazione ai sensi delle leggi sui titoli di tali stati o giurisdizioni.
Il presente annuncio non costituisce un’offerta di sottoscrizione o una sollecitazione di un’offerta di sottoscrizione di titoli in qualsiasi stato membro all’interno del SEE in cui tale offerta o sollecitazione sia illegale, a meno che non si faccia affidamento sulle eccezioni applicabili del prospetto SEE, per cui nessun prospetto SEE, registrazione o un’azione simile sarebbe richiesta all’interno del SEE.

 

Dettagli dell’emissione Global bond in Dollari USA a 30 anni. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica i risultati (dettagli) del collocamento del bond formato SEC-Registered Global da 2,5 miliardi di dollari, con cedola annua del 4,00% e scadenza 17 ottobre 2049.

Hanno partecipato all’operazione circa 173 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 5,2 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: assicurazioni e fondi pensione 42%, asset manager 33%, banche 11%, hedge fund 10%, banche centrali ed altre istituzioni governative 2% e altro 2%.
La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Asia ha raggiunto il 40%, la quota relativa ai residenti in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA) è stata pari al 36% (di cui investitori istituzionali italiani 11%), la quota relativa a residenti in America è stata pari al 24%.

Il collocamento è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da Barclays Bank PLC, HSBC Bank plc e J.P. Morgan Securities plc, che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato hanno rivestito il ruolo di co-lead manager dell’operazione.

I proventi derivanti dall’emissione potranno essere impiegati dall’emittente per necessità generali dell’emittente, ivi incluse finalità di gestione del debito.
È prevista la stabilizzazione di prezzo secondo le regole FSA e ICMA. Il mercato di riferimento (disciplinato da MIFID II) è composto da controparti qualificate, professionali e al dettaglio (tutti canali di distribuzione).

L’offerta verrà effettuata solo mediante prospetto conforme ai requisiti della Sezione 10 del Securities Act del 1933, come modificata. Copie del prospetto preliminare relativo all’offerta, se disponibili, possono essere ottenute da Barclays Bank PLC, 5 North Colonnade, Canary Wharf, Londra E14 4BB, Regno Unito, telefono 1-888-603-5847 o via e-mail barclaysprospectus@broadridge.com. Per ottenere gratuitamente una copia del prospetto, visitare il sito Web della SEC, www.sec.gov, e cercare sotto il nome del dichiarante, “Repubblica italiana”.

Un documento d’offerta relativo a questi titoli è stato dichiarato efficace dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, il 7 ottobre 2019. Il presente comunicato stampa non costituisce un’offerta di vendita o la sollecitazione di un’offerta di acquisto di tali titoli, né vi sarà alcuna vendita di tali titoli in alcuna giurisdizione in cui tale offerta, sollecitazione o vendita sarebbero illegali prima della registrazione o della qualificazione ai sensi delle leggi sui titoli di tali stati o giurisdizioni.
Il presente annuncio non costituisce un’offerta di sottoscrizione o una sollecitazione di un’offerta di sottoscrizione di titoli in qualsiasi stato membro all’interno del SEE in cui tale offerta o sollecitazione sia illegale, a meno che non si faccia affidamento sulle eccezioni applicabili del prospetto SEE, per cui nessun prospetto SEE, registrazione o un’azione simile sarebbe richiesta all’interno del SEE.

 

BTP Italia: dal 21 ottobre nuova emissione con durata 8 anni: collocamento fino a mercoledì 23, primi due giorni dedicati al retail. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) comunica che da lunedì 21 a mercoledì 23 ottobre 2019 si terrà la prossima emissione del BTP Italia, il titolo di Stato indicizzato al tasso di inflazione nazionale pensato per il risparmiatore individuale che, in questa emissione, torna alla durata di 8 anni già proposta in passato.

Il nuovo BTP Italia presenta le stesse caratteristiche dei precedenti collocamenti: cedole semestrali indicizzate al FOI (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nel semestre (con la previsione di un floor in caso di deflazione, che garantisce che le cedole effettivamente pagate non siano comunque inferiori al tasso reale garantito definitivo), rimborso unico a scadenza e, per chi acquista all’emissione durante la fase del collocamento dedicata ai risparmiatori individuali ed altri affini e conserva il titolo fino a scadenza, corresponsione del Premio Fedeltà al momento del rimborso.

Il titolo sarà collocato sul mercato, attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, in due fasi: diversamente dalle precedenti emissioni, la Prima Fase si svolgerà in due anziché tre giornate, da lunedì 21 a martedì 22 ottobre (nel caso di chiusura anticipata la Prima Fase potrebbe concludersi alle 13,30 della giornata di martedì, con comunicazione la sera precedente) e come di consueto sarà riservata ai risparmiatori individuali ed altri affini; la Seconda Fase, che si svolgerà nella sola mattinata del 23 ottobre, sarà riservata agli investitori istituzionali. Per questi ultimi il collocamento potrebbe prevedere un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal MEF. Al contrario, per i piccoli risparmiatori ed altri affini non sarà applicato alcun tetto massimo, assicurando la completa soddisfazione degli ordini, come in tutte le precedenti emissioni.

Il tasso reale annuo minimo garantito per questa nuova emissione sarà comunicato al pubblico il giorno venerdì 18 ottobre 2019, mentre il tasso reale annuo definitivo verrà comunicato nella mattinata del 23 ottobre, prima dell’apertura della Seconda Fase.

Nei prossimi giorni il MEF pubblicherà sul sito del Debito Pubblico la scheda tecnica del titolo e procederà all’aggiornamento delle FAQ, per fornire ai risparmiatori e agli operatori di mercato tutti gli elementi informativi utili per prendere parte all’imminente collocamento. Ulteriori informazioni potranno essere richieste all’indirizzo: dt.gruppo.info@tesoro.it

 

Cos’è il BTP ITALIA? Il BTP Italia è un titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, pensato soprattutto per le esigenze del mercato retail. Il BTP Italia fornisce all’investitore una protezione contro l’aumento del livello dei prezzi italiani, con cedole che offrono un tasso reale annuo minimo garantito (collegato all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati – FOI, al netto dei tabacchi), pagate semestralmente insieme con la rivalutazione del capitale per l’inflazione del semestre. In caso di deflazione, le cedole vengono comunque calcolate sul capitale nominale investito, quindi con una protezione estesa non solo alla quota capitale, ma anche agli interessi.

Caratteristiche principali

Condividi: